venerdì 10 maggio 2013

Il male minore

Questa lettura corrisponde alla mia prima esperienza da e-reader ed ha sortito un effetto positivo!
Tutto inizia poche settimane fa quando Simona, una delle mie amicizie virtuali sulla piattaforma Facebook, annuncia che è stato pubblicato un libro di cui è autrice. Simona è già nota per i suoi modi semplici, ironici, simpatici di riassumere in brevi battute alcuni fatti, strappando sempre un sorriso a chi legge i suoi post e invogliando, addirittura, a seguire le sue parole ben più sciolte “a casa sua”, nel suo blog acasadisimo.blogspot.com , che vi suggerisco di visitare.
Dicevo, lei fa quest’annuncio e io, amante della lettura, mi incuriosisco e inizio la ricerca nel web, quanto meno per capire che tipo di storia dovrà affrontare il lettore. Google mi indirizza  nel sito www.amazon.it e scopro che il libro di Simona è pubblicato solo in formato e-book (cioè per la lettura su dispositivi tecnologici). Resto un pò delusa perché io sono sempre stata una forte sostenitrice del libro in versione cartacea, quindi non possiedo alcun e-reader (ma di questo argomento parleremo in un altro post).
All’inizio sono un po’ perplessa e decido di rimandare la lettura, sperando in una futura versione stampata del testo, ma i primi commenti che arrivano alla mia “amica” sono più che positivi e mi invogliano a sveltire i tempi. E così inizio ad informarmi sui supporti informatici che consentono di scaricare un e-book: faccio qualche tentativo dal mio cellulare android, ma senza sufficienti risultati; ritento con il cellulare del marito, ma anche qui non mi fido a portare a termine alcuni passaggi (sono un po’ diffidente a mettere i miei dati in rete!); infine tento con il tablet che avevo regalato a Massimo e riesco ad installare l’applicazione Kindle, creare un mio profilo e finalmente  ad acquistare il romanzo di Simona. E inizia la lettura.
Un testo scorrevolissimo che ci presenta momenti di vita di una donna alla quale apparentemente non manca nulla per essere felice, ma che ha comunque bisogno di trovare una scintilla nella sua quotidianità che la faccia sentire viva.
Vorrei potervi dire dove  ho trovato punti di contatto con la protagonista, dove la perfetta descrizione di una scena mi ha fatto venire le lacrime agli occhi, cosa non ho potuto fare a meno di sottolineare (perché si può sottolineare anche su un e-book!!)… Ma sarebbe farvi conoscere questo romanzo (e/o me stessa) tramite le mie parole, e sinceramente preferisco che lo leggiate voi, che colpisca voi, che scopriate voi l’avvicendarsi degli eventi.
Vi svelo solo che, leggere questo libro, in questo periodo della mia vita, mi ha scaldato il cuore. Davvero.

 

Mmmmm.... qui ci dovrei scrivere "Dalla copertina"... ma in un e-book non sarebbe del tutto vero, quindi..... 
 
... Trama!?!
Alessandra ha tutto quello che una donna può desiderare: una bella casa, un matrimonio solido, una figlia incantevole e un lavoro che ama. Tutto, nella sua vita, sembra procedere secondo delle linee prestabilite, sicure e stabili. Fino a che nella sua vita non ricompare Guido, un ex che lei credeva di aver dimenticato.
L'uomo, col suo fare provocatorio e ammaliatore, metterà in crisi l'equilibrio che Alessandra ha costruito negli anni, facendo vacillare tutte le sue certezze.

3 commenti:

  1. A me invece scalda il cuore vedere le parole che hai usato per il mio libro. Grazie, grazie di cuore.Sono contenta che ti sia piaciuto e che ti abbia fatto compagnia 'in questo periodo della tua vita'.
    p.s. vederlo lì mi fa un cero effetto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace leggere, e se un libro mi emoziona è perché ha fatto centro nei miei pensieri, nella mia testa, nel mio cuore.... Non mi resta che complimentarmi con l'autore, ops, autrice!
      Mi piace e mi fa strano averti ospite nel mio blog!!!

      Elimina