sabato 15 febbraio 2014

Fiera di San Faustino - vita da bresciani!

Da che io ho ricordi, il 15 febbraio la città di Brescia si ferma.... tutti a festeggiare i Santi Patroni Faustino e Giovita!
Per par condicio, dai più, è definita come la Festa dei Single, un modo come un altro per dimenticare le romanticherie della giornata di ieri da parte di chi, per scelta o colpa, non ha accanto la propria anima gemella.
Ma la leggenda vuole che i due, figli di una nobile famiglia pagana bresciana, attratti dal Cristianesimo, chiesero al Vescovo Sant'Apollonio il Battesimo e, una volta ottenuto, tornarono nella loro terra d'origine per iniziare la pratica di evangelizzazione. Come spesso avvenne nei tempi passati, costoro vennero perseguitati per le loro idee e condannati a morte: solo grazie ad alcuni miracoli restarono vivi finchè arrivò la decapitazione proprio il giorno 15 Febbraio, nella città di Brescia. Le loro reliquie sono tutt’oggi conservate nella basilica dedicata ai due martiri.
 
 

Per questa festività, tutto il centro città si veste di palloncini colorati, luci calde, bancherelle che offrono spuntini dolci e salati, capi d'abbigliamento, giocattoli e "prodotti magici"!
Attraversare queste vie così affollate, è un pò come immergersi nei vecchi mercati popolari, sospinti dalla folla sorridente che, appena scorge un amico, si saluta, s'abbraccia e si "confessa" del tempo trascorso senza essersi più visti! Il sottofondo è un vociare di parole, risa e venditori che gridano le qualità dei prodotti venduti, stupendo l'ascoltatore per le "favolette" raccontate! 

 
 
La passeggiata di San Faustino, di tradizione, prevede uno spuntino a base di pane e salsiccia (o porchetta!), condito con verdure grigliate saporitissime... e noi, da golosoni, potremmo forse sottrarci a questa pratica!?!


Anche quando ero bambina si mangiava il panino, e mi ricordo che, con mamma e papà e Daniele (mio fratello maggiore), si andava sempre nel tardo pomeriggio, quando le temperature erano più fredde, ben avvolti nei nostri giubbini, sciarpe e cuffiette!
Passeggiare ora, da adulta, mi fa tornare a quei tempi, ed ogni angolo della città, ogni negozio "antico", il solo vedere l'uscita ormai chiusa del vecchio parcheggio sotterraneo sostituito dalla nuova metropolitana, fa riaffiorare tenere emozioni! E voglia di coccole...

 
Finita la passeggiata per il centro, s'è fatta sera, ormai, e il Duomo si presenta così...


Non resta che riprendere la metro, recuperare l'auto al parcheggio e tornare a casa... dove Sara e David ci aspettano per una serata tutta pizza e coccole!




Ah... dimenticavo.... tra le bancarelle ho trovato una bellissima forbicina da aggiungere alla mia collezione, e la mia mamma me l'ha regalata senza alcun indugio! Non è deliziosa!?!


Caro il mio San Faustino.... ci vediamo il prossimo anno, esattamente a metà Febbraio!!

6 commenti:

  1. Sempre bella la fiera di San Faustino! Complimenti alla fotografa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fotografa ha solo bloccato in un' immagine la bella giornata di ieri! Grazie anche a te!

      Elimina
  2. "un modo come un altro per dimenticare le romanticherie della giornata di ieri da parte di chi, per scelta o colpa, non ha accanto la propria anima gemella" .... non è che l'hanno inventata per disintossicarsi da cuori e cuoricini del 14 febbraio? Insomma single sì, ma anche nauseati da troppe smancerie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Disintossicarsi da tanti cuoricini.... ma intossicarsi di panini farciti e dolcetti!!!! Che poi, perché cuori, fiori e auguri fanno così "impressione"?!? Mah!

      Elimina
    2. Personalmente preferisco i panini ai cuoricini, ma vuoi mettere?
      Fanno impressione forse perché nel giorno di San Valentino sono quasi dovuti, imposti da una tradizione che è più una moda che altro.
      Secondo me a tanti non piacciono per questo

      Elimina